Post

Visualizzazione dei post da 2015

PCT - L'analisi della quarta PEC

Segnalo questo mio recente contributo in ambito di Processo Civile Telematico, relativo all'analisi dell'ultimo messaggio di Posta Elettronica Certificata della "filiera" del deposito telematico.
http://www.sistemiamolitalia.it/il-deposito-telematico-lanalisi-della-quarta-pec/

Auguri dal Centro Studi Processo Telematico

Immagine

PCT - Interruzione TOTALE dei servizi dal 24 al 28 dicembre

Con la nota 28941 del 7 dicembre 2015 la Direzione Generale dei Sistemi Informativi Automatizzati del Ministero della Giustizia ci informa che, a cavallo delle prossime festività natalizie, verrà operata la migrazione dei servizi PEC utilizzati dal Ministero verso i Servizi Pubblici di Connettività.
Questo comporterà l'impossibilità di consultare i fascicoli informatici ma anche di depositare atti per via telematica dalle ore 14.00 del 24 dicembre 2015 alle ore 8.00 del 28 dicembre 2015.


Riporto di seguito uno stralcio della nota.

"In ossequio a quanto previsto dall'art. 83 del D.lgs. 7 marzo 2005, n. 82, questa Direzione generale deve procedere alla migrazione del servizio di posta elettronica certificata (PEC) utilizzato dal Ministero della Giustizia verso il fornitore dei Servizi Pubblici di Connettività.
Oltre che consentire il pieno rispetto della normativa vigente, il nuovo servizio di posta elettronica certificata: introduce essenziali misure di sicurezza (come, ad e…

Processo Tributario Telematico - Le notificazioni e comunicazioni

Segnalo questo mio recente contributo in materia di notificazioni e comunicazioni nell'ambito del processo tributario telematico: http://www.sistemiamolitalia.it/processo-tributario-telematico-le-notificazioni-e-comunicazioni/

Processo Tributario Telematico - Caratteristiche degli atti da depositare

Segnalo questo mio recente intervento in materia di Processo Tributario Telematico: http://www.sistemiamolitalia.it/processo-tributario-telematico-caratteristiche-degli-atti-da-depositare/

Processo Tributario Telematico - Il SIGIT

Segnalo questo mio recente intervento in materia di processo tributario telematico.
http://www.sistemiamolitalia.it/processo-tributario-telematico-il-s-i-gi-t/

Il deposito su registro di cancelleria errato

Segnalo questo mio breve intervento in materia di iscrizione a ruolo telematica effettuata su registro di cancelleria errato.

http://www.sistemiamolitalia.it/il-deposito-telematico-su-registro-di-cancelleria-errato/

Deposito con numero di ruolo sbagliato

Segnalo questo mio recente intervento in materia di deposito telematico con numero di ruolo errato:
http://www.sistemiamolitalia.it/il-deposito-telematico-con-numero-di-ruolo-errato/

Circolare Ministeriale 23 ottobre 2015 - novità su copie di cortesia e adempimenti di cancelleria

Lo scorso venerdì è stata pubblicata la Circolare 23 ottobre 2015, provvedimento in materia di adempimenti di cancelleria relativi al Processo Civile Telematico, che aggiorna e sostituisce le precedenti circolari del 27 giugno e 28 ottobre 2014. Detta circolare, reperibile sul sito del Ministero della Giustizia a questo link, riscrive gli articoli 1, 4 e 5 del precedente testo ed inserisce i nuovi paragrafi 7.1, 8.1, 18, 18.1 e 19. Sorvolando sulle modifiche introdotto all’art. 1 (volte semplicemente a raccordare il precedente testo con la recente L 132/2015) ci si deve invece soffermare sull’analisi del nuovo art. 4 che, in tema di c.d. “copie di cortesia”, stabilisce due importanti punti fermi:
Leggi l'articolo completo

Le VIDEO GUIDE IUSLAW - Avv. Luca Sileni: come inserire l'attestazione i...

Immagine

Come Scaricare il DUPLICATO Informatico o la COPIA Informatica dal PST (...

Immagine

Processo Tributario Telematico: Le fonti normative

Segnalo questo mio recente intervento in materia di Processo Tributario Telematico. Sistema che è in fase di avvio sperimentale nelle regioni Toscana ed Umbria,

http://www.sistemiamolitalia.it/processo-tributario-telematico-le-fonti-normative/

La ricezione della busta telematica

Segnalo la pubblicazione sul portale "Sistemiamo l'Italia" di questo mio recente intervento in materia di deposito telematico.
http://www.sistemiamolitalia.it/la-ricezione-della-busta-telematica-il-flusso-dei-messaggi-pec/


Duplicato informatico e notificabilità del decreto ingiuntivo via PEC

A seguito dell’entrata in vigore della L. 132/2015, che ha convertito con modificazioni il DL 83/2015, uno dei temi più dibattuti in ambito di Processo Civile Telematico, è stato senza dubbio quello delle notificazioni in proprio da parte dell’Avvocato. In virtù – infatti – dell’inserimento del nuovo articolo 16undecies nel corpo del DL 179/2012, si ritiene impraticabile la notificazione delle classiche copie informatiche autenticate che, nell’arco di oltre un anno di applicazione del PCT, ci eravamo oramai abituati ad utilizzare. Ciò, in virtù del chiaro dato letterale del comma 2 e del comma 3 dell’articolo appena citato: “2. Quando l’attestazione di conformità si riferisce ad una copia informatica, l’attestazione stessa è apposta nel medesimo documento informatico. 3. Nel caso previsto dal comma 2, l’attestazione di conformità può alternativamente essere apposta su un documento informatico separato e l’individuazione della copia cui si riferisce ha luogo esclusivamente secondo le …

Aggiornamento SLPCT - rilasciata la versione 1.4.1.

E' stata recentemente rilasciata la nuova versione del software di redazione gratuito SLPCT. Di seguito le novità di questa versione 1.4.1. così come riportate nel sito del produttore: Versione 1.4.1 (06/10/2015)- Aggiunto obbligo inserimento dell'avvocato mittente per gli atti "CostituzioneSemplice" e "CostituzioneConRiconvenzionale"- Aggiunto supporto per i nuovi schemi xsd: tra i vari aggiornamenti si segnala in particolare quello per cui adesso, nei depositi con allegati di tipo Ricevuta di accettazione (PEC) e ricevuta di avvenuta consegna (PEC), è possibile inserire ricevute di soggetti con indirizzi PEC che contengono il simbolo "-" (trattino)- Aggiunto supporto firma PAdES-BES: è ora possibile firmare tutti i file pdf (atto principale e/o allegati) con firma di tipo Pades (invece che Cades) selezionando l'apposita opzione nelle impostazioni del programma- Nella finestra di firma aggiunto controllo validità certificato ufficio destinat…

Guida passo passo alla redazione della busta telematica

Segnalo la pubblicazione integrale della guida passo passo alla redazione della busta telematica.
La guida, che prende ad esempio il pignoramento immobiliare, è reperibile ai seguenti indirizzi:
Prima parte: http://www.sistemiamolitalia.it/preparazione-e-invio-della-busta-telematica-liscrizione-a-ruolo-del-pignoramento-immobiliare/
Seconda parte: http://www.sistemiamolitalia.it/preparazione-e-invio-busta-telematica-iscrizione-a-ruolo-del-pignoramento-immobiliare/
Terza parte: http://www.sistemiamolitalia.it/preparazione-e-invio-della-busta-telematica-iscrizione-a-ruolo-del-pignoramento-immobiliare-iii/

Conversione in Legge del DL 83/2015 e principali problematiche

Nel bel mezzo della calura estiva viene finalmente pubblicata la L. 132/2015 che converte con modificazioni il DL 83/2015.
L'approvazione definitiva del testo di legge era intervenuta lo scorso 6 agosto e quindi già molti Colleghi avevano provveduto a pubblicare i loro commenti in ordine alle ulteriori modificazioni apportate da questo nuovo provvedimento normativo. In particolare, per un'analisi completa delle modifiche in materia di PCT, rimando all'articolo di Maurizio Reale pubblicato sulle pagine del Centro Studi Processo Telematico, Il commento dell'Avv. Reale è - come sempre - puntuale, chiaro e professionale, e quindi nulla potrei aggiungere ad un lavoro già così completo. L'articolo è reperibile al seguente indirizzo: http://www.cspt.pro/pubblicazioni/37-la-conversione-del-dl-83-2015-e-le-modifiche-introdotte-nel-sistema-di-pct.html mentre il testo integrale della L. 132/2015 (che introduce anche importanti modifiche in ambito di procedure esecutive e fall…

Le attestazioni di conformità - seconda parte

Segnalo la pubblicazione - a questo indirizzo: http://www.sistemiamolitalia.it/il-deposito-telematico-le-attestazioni-di-conformita-parte-seconda/ - della seconda parte del mio recente articolo in tema di attestazioni di conformità.

Processo Tributario Telematico

Pubblicate le regole tecniche in materia di processo tributario telematico.
Il testo completo del decreto è reperibile a questo link.

Le attestazioni di conformità

Segnalo la prima parte del mio recente contributo in materia di attestazioni di conformità.
Il contributo  è complessivamente diviso in tre parti e verrà pubblicato nelle prossime settimane sul portale "sistemiamolitalia".

http://www.sistemiamolitalia.it/il-deposito-telematico-le-attestazioni-di-conformita/

Conversione del DL 83/2014 e modifiche al sistema del Processo Civile Telematico

Segnalo questo interessante articolo dell'Avv. Maurizio Reale pubblicato sul sito ufficiale del Centro Studi Processo Telematico.

PCT - Gli allegati

Segnalo la seconda parte del ciclo di articoli dedicato al deposito telematico e pubblicato sul portale "Sistemiamo l'Italia". Nel contributo odierno - reperibile a questo indirizzo http://www.sistemiamolitalia.it/il-deposito-telematico-gli-allegati/ -  mi sono occupato degli allegati alla busta telematica.

PCT - L'atto principale

Segnalo questo nuovo contributo pubblicato sul portale "Sistemiamo l'Italia", relativo alla preparazione dell'atto principale per il deposito telematico.

Obbligatorietà e facoltatività del deposito telematico

Segnalo questo mio contributo pubblicato sul portale "Sistemiamo l'Italia"

LA DIGITALIZZAZIONE DELLO STUDIO LEGALE: LO SCANNER E LE DIMENSIONI DEI FILE AI FINI DEL DEPOSITO DIGITALE

Segnalo questo mio contributo  pubblicato sul portale "sistemiamo l'Italia"

Dl 83/2015 - PCT - Facoltativo il deposito digitale dell'atto introduttivo del giudizio

Proprio in questo caldo sabato di fine giugno viene pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DL 83/2015, decreto di cui molti studiosi del settore avevano avuto informale notizia già da qualche giorno. Per quanto attiene agli argomenti trattati solitamente in questo blog è di massimo interesse l’articolo 19 che – seppur sommariamente – sarà oggetto dell’analisi che segue. Preciso che si tratta di una prima lettura del testo, che andrà necessariamente lasciato decantare ed analizzato poi con calma. Vediamo quindi quali sono le principali novità introdotte dal suddetto provvedimento: 1)L’articolo in questione modifica, innanzitutto, l’art. 16 bis del DL 179/2012 inserendo il comma 1bis “Nell'ambito dei procedimenti civili, contenziosi e di volontaria giurisdizione innanzi ai Tribunali e, a decorrere  dal  30 giugno 2015, innanzi alle Corti d'Appello è sempre ammesso il deposito telematico dell'atto introduttivo o del primo atto difensivo e dei documenti che si offrono in comunicazion…

LA DIGITALIZZAZIONE DELLO STUDIO LEGALE: IL PUNTO DI ACCESSO

Segnalo questo mio articolo recentemente pubblicato sul portale "sistemiamolitalia"

La digitalizzazione dello studio legale: il Backup

Nel quadro del ciclo di articoli che sto elaborando per il portale "Sistemiamo l'Italia", segnalo questo mio contributo in tema di backup per gli studi professionali.

La digitalizzazione dello studio legale: gli strumenti essenziali

Segnalo questo mio contributo inserito sul portale Sistemiamo l'Italia.

La PEC e la prova dell'avvenuta ricezione del messaggio

A conclusione del ciclo di articoli sulla PEC, segnalo questo mio contributo in tema di prova dell'avvenuta ricezione del messaggio di posta certificata, pubblicato sul portale "Sistemiamo l'italia"

Il Salvataggio dei messaggi PEC

Segnalo questo mio articolo in materia di archiviazione dei messaggi PEC.

Buone prassi per la gestione della PEC: Il client di posta

Segnalo il breve articolo inserito quest'oggi sul sito "www.sistemiamolitalia.it", nel quale mi occupo di PEC e di gestione della posta tramite apposito client.

Qui la versione integrale dell'articolo.

L'uso della PEC nella digitalizzazione dello studio legale

Segnalo questo mio articolo pubblicato sul portale Sistemiamo l'Italia.

PEC - Finalmente un potere di controllo sulla funzionalità degli indirizzi inseriti nei Pubblici Registri

Lo scorso 29 aprile 2015, il Ministero della Giustizia, d’intesa con il Ministero dello Sviluppo economico, ha emanato una direttiva volta a migliorare il sistema di gestione dei registri PEC tenuti dal Registro delle Imprese. In virtù del DL 185/2008 e del DL 179/2012, infatti, sia le società che le imprese individuali hanno già da tempo l’obbligo di comunicare un indirizzo PEC al Registro delle Imprese il quale, oltre a tenere un proprio “albo” di indirizzi di Posta Elettronica Certificata, contribuisce ad alimentare il c.d. “Indice Nazionale degli Indirizzi Elettronici” (INI-PEC). Tale pubblici registri sono ampiamente utilizzati dagli Avvocati per inviare comunicazioni (come ad esempio la classica diffida di pagamento) e notificazioni di atti giudiziari, ciò con un notevole risparmio di costi per l’ufficio e per i propri clienti. Grande pecca del sistema, però, era rappresentata – almeno sino ad oggi – dal mancato funzionamento di molti degli indirizzi presenti nei registri. Ness…

Giuseppe Vitrani - Il pignoramento di quote sociali ex art. 2471 c.c nel processo civile telematico

Pubblico, di seguito, l'ottimo saggio del Collega Giuseppe Vitrani in tema di pignoramento di quote sociali ex art. 2471 c.c. in ambito di PCT
__________________________________________________________________

Come noto esiste nell’ordinamento giuridico italiano una particolare forma di processo esecutivo che non trova la sua regolamentazione all’interno del codice di procedura civile, bensì all’interno del codice civile. Ci riferiamo all’espropriazione di quote sociali che è regolamentata dall’art. 2471 c.c., il quale testualmente dispone: “la partecipazione può formare oggetto di espropriazione. Il pignoramento si esegue mediante notificazione al debitore e alla società e successiva iscrizione nel registro delle imprese. L'ordinanza del giudice che dispone la vendita della partecipazione deve essere notificata alla società a cura del creditore. Se la partecipazione non è liberamente trasferibile e il creditore, il debitore e la società non si accordano sulla vendita della quota…

Pietro Calorio - Guida all'estrazione dei duplicati e delle copie con impronta da PST

Pubblico con entusiasmo l'ottima guida redatta dal Collega Pietro Calorio in tema di estrazione di duplicati e di copie dal sito pst.giustizia.it


Estrazione Duplicati Copie Impronte Da Pst

La domanda di insinuazione al passivo alla luce del DPCM 13 novembre 2014

Immagine
Nell’arco degli ultimi 40 giorni si è lungamente discusso delle innovazioni portate dal  “Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 13 novembre 2014”   (normativa tecnica attuativa dell’art. 71 del Codice dell’Amministrazione Digitale – Decreto Legislativo 07/03/2005, n. 82) al processo civile telematico e, più in generale, a tutti quegli ambiti di cui solitamente si occupano gli studiosi di informatica giuridica.
Uno degli aspetti rimasti però nell’ombra rispetto alle numerose analisi fatte dagli esperti del settore è quello del rapporto fra il suddetto DPCM e la domanda di insinuazione al passivo del fallimento. Come sappiamo molti Colleghi si sono occupati di analizzare nello specifico il contenuto del testo normativo in esame e, in particolare, il Centro Studi Processo Telematico (di cui anche lo scrivente fa parte) ha prodotto una serie di articoli scientifici proprio su questo tema, arrivando a conclusioni parzialmente simili (si vedano gli articoli di Roberto Arcella,

Prova della notificazione via PEC - nulla vale la stampa della mail

Commissione Tributaria Provinciale di Grosseto – Provvedimento 23 febbraio 2015. Da annullare la cartella esattoriale notificata via PEC qualora la prova dell’avvenuta notificazione sia data unicamente in forma cartacea.
Di interesse ed attualità è la recente pronuncia della Commissione Tributaria Provinciale di Grosseto in materia di prova dell’avvenuta notificazione via PEC. Nel caso oggetto di esame la società Equitalia aveva provveduto alla notificazione, nei confronti della società opponente, di una cartella esattoriale tramite posta elettronica certificata. A seguito dell’opposizione della società de qua in ordine alla mancata corretta notificazione della cartella in questione, Equitalia aveva depositato una stampa cartacea della ricevuta di accettazione e consegna del messaggio PEC, confidando che ciò potesse bastare a comprovare l’avvenuta corretta ricezione del messaggio di posta certificata da parte del destinatario.
La Commissione Tributaria Provinciale di Grosseto ha ritenuto c…